ANCHE QUI È CASA MIA

Dopo questa lungo periodo di stop che sembra proprio non finire più, ho voluto prendere la situazione in mano decidendo che era arrivato il momento di andare a vedere come procedono le cose nella mia seconda casa, dove batte, ancora oggi, il mio cuore. Dove la mia anima si acquieta appena respiro le mie montagne, dove conservo milioni di ricordi che, nonostante lo scorrere del tempo, restano indelebili. In quel della provincia di Macerata, a una manciata di chilometri dal Lago di Fiastra, sorge Acquacanina, anche qui è casa mia,  dove ho trascorso tante vacanze, tanti momenti magici e che a causa del terremoto del 2016 non è stata più agibile.

Anche qui è casa mia: La tenacia premia

Erano giorni che maturava in me il desiderio di andare a verificare l’avanzamento dei lavori post terremoto. Ci sono voluti solo 8 anni affinché questo accadesse e aldilà delle macchinazioni burocratiche non è stato facile riuscire a farla riparare. I più grandi ostacoli li ho incontrati a causa della famiglia di origine di mia madre che, purtroppo, sono stati ostili fin da subito per i loro tornaconti personali. Mi hanno fatto arrabbiare tante di quelle volte che ci sono stati momenti in cui ho pensato di lasciar perdere e di mandare tutto in malora.  

Solo che io sono una persona ostinata e tenace e alla fine il bene ha prevalso sul male e sono riuscita a incastrare tutto nell’intricato puzzle burocrazia-famiglia, così che a fine febbraio sono cominciati i lavori di ristrutturazione. Il tempo non è stato clemente, non so quanto ci vorrà ancora, perché tra qualche contrattempo e qualche magagna di risolvere, la previsione delle tempistiche sembra aumentare. E se prima speravo di poterci entrare in  luglio, adesso non so se ci riusciranno a finire per agosto, però resto positiva. Prima o poi potremo viverci di nuovo.

Casa mia in ristrutturazione

Anche qui è casa mia: Come la prima volta

Questo posto è davvero molto importante per me: ci ho trascorso parte della mia vita. Ho tantissimi ricordi a cui attingere nella mia memoria, di quando ero piccola, di quando ero adolescente, di quando ero in età adulta, di quando ci ho portato i miei figli: loro la adorano esattamente come me. Ne ho passate tante per poterla ricostruire, ne è valsa la pena aspettare, quando torneremo a respirarla di nuovo sarà come la prima volta.

Una nuova identità

Entrare nella casa in ristrutturazione mi ha strappato lacrime amare e ha ridotto il mio cuore in mille pezzi. Questa casa è stata costruita negli anni e ogni pezzo che conteneva era un ricordo che ora si è rotto ed è stato gettato via. Ciò che è stato più difficile da metabolizzare è stato non poterla vivere come avevamo sempre fatto. È stata spogliata della sua identità e del suo carattere, come ne prenderemo possesso tutto ritornerà al proprio posto.  

Anche qui è casa mia: Sulla riva del lago

Siamo andati a mangiare sulla riva del lago e mi sono goduta uno splendido spettacolo: il sole era caldo e il cielo era di un bellissimo azzurro intenso. L’aria era frizzante e rigenerante, faceva molto caldo, la mia pelle ha reagito piacevolmente. L’aria che si respira in questo luogo è la cosa che di più mi è mancata: tutto è parte di quello che sono. Non volevo andare via. Sarei rimasta a godere delle sensazioni che percepivo sul mio corpo e toccavano fino in fondo la mia anima.

Spiaggia del Lago di Fiastra

Anche qui è casa mia: L’odore di casa

L’odore della mia terra resterà sempre dentro di me e quello che desidero più di ogni altra cosa al mondo è solo poterla vivere ancora e ancora, tanto quanto mi è mancata. Ho continuato a respirare, seduta su quella panchina sulla sponda del lago e la mia menta ha vagato tra il passato, il presente e il futuro. Il passato è quello che mi ha fatto più male. I ricordi di quello che è stato. I ricordi di persone che hanno fatto parte di questo viaggio che è la mia vita, solo chi come me lo ha perso per tutto questo tempo mi può davvero capire.

Il presente non mi spaventa più. Ho raggiunto con fatica l’obiettivo ricostruzione e ne sono fiera, posso ringraziare solo me stessa per esserci riuscita, nonostante i tanti bastoni fra le ruote che mi hanno infilato. Il futuro è ancora tutto da scrivere e di sciuro porterà con sé tante avventure tutte da vivere.

Cena in famiglia – Civitanova Marche

Dove un senso ce l’ha

In questo posto tutto ha un senso per me, mi sento a mio agio, mi sento nel posto giusto al momento giusto e quando lascio dietro di me le mie montagne la malinconia mi assale strappandomi il cuore dal petto. Io appartengo a questo posto e nessuno mai potrà portarmelo davvero via. La forza della natura ci ha provato e per un po’ ci è riuscita, ma sto per tornare e sarà come non essermene andata mai.

ScriviloConLeParole

lascia qui il tuo commento