M’AMA O NON M’AMA

Tra qualche giorno sarà San Valentino, la festa di tutti gli innamorati, e mi sembrava appropriato dedicare a questa ricorrenza qualche dolce pensiero. La nostra umanità dipende dall’amore e da come riusciamo a viverlo e a sperimentarlo. Nel corso del tempo, purtroppo, anche l’amore ha subito dei cambiamenti a cui dobbiamo sottostare, così la domanda delle domande “m’ama o non m’ama” assume un significato più complesso e controverso. Quante illusioni ci ha regalato questo gioco! Oggi, nell’era del 2.0, vogliamo davvero riporre il nostro futuro amoroso nei petali di una margherita?

M’ama o non m’ama: cambiamenti…

Oggi è tutto diverso! Sono cambiati i metodi, sono cambiate le persone, sono cambiati i tempi. Sono cambiata pure io e quindi mi ritrovo a chiedermi se la persona che sono diventata, con i miei molti difetti e i miei pochi pregi, è amata da coloro che ama! Appena sotto la superficie, di quella che è la mia natura, c’è una maturata consapevolezza che non mi aspettavo di riuscire a ottenere, per questa ragione mi chiedo se i miei figli mi amano, se sono riuscita a dar loro tutto l’amore di cui necessitano. Se le persone a cui tengo percepiscono il mio affetto nei loro confronti. Me lo chiedo perché posso non sapere tante cose della vita, ma una cosa la so: l’amore è l’unico vero motore trainante nella vita di tutti noi. Per me l’amore è tutto il mio mondo!

M’ama o non m’ama: la festa degli innamorati

Tutti vogliamo essere amati, specie nella giornata dedicata all’amore. Vogliamo amare ed essere ricambiati con un amore romantico e profondo, intenso e piccante. Non credo ci sia nulla di male in questo. È nella natura dell’essere umano cercare l’amore e la soddisfazione personale. In fondo senza amore chi siamo? Realizziamo noi stessi tramite l’amore, di qualsiasi genere esso sia, ovvio! Chi dice il contrario, racconta balle, forse è solo deluso, forse si sente tradito dall’amore o nel peggiore dei casi si sente ferito. Celebriamo l’amore, perché è tutto quello di cui abbiamo bisogno per trovare il nostro angolo di paradiso!

M’ama o non m’ama: un pacchetto completo

In amore non tutto è sempre limpido. Le delusioni, i tradimenti fanno tutto parte del pacchetto. L’amore è anche questo! Se si è disposti ad amare, si è disposti a mettersi in gioco, che vale a dire anche soffrire quando le cose prendono una piega diversa da quella che desideriamo. In amore tutto è lecito, come in guerra, che poi credo sia la stessa cosa. L’amore è una guerra di emozioni e sensazioni che ti fanno esplodere il cuore, possono arricchire la tua anima, come possono ferirla e renderla vulnerabile, talvolta possono anche avvizzirla, dipende solo da come noi riusciamo a districarci da situazioni complicate.

Non essere corrisposti fa male! È un dolore capace di piegarti, tanto potente da annientarti. Ci priva della razionalità. Diventiamo incapaci di intendere e di volere, fino a commettere degli stupidi errori di cui pentirsi. Ma ehi, siamo esseri umani e possiamo sbagliare! Errare è umano, è perseverare che è diabolico!

La sacralità dell’amore

L’amore è magia allo stato puro. Saper donare tutto di sé stessi, rendersi accessibili, per certi versi anche fragili. Amare vuol dire toccare l’anima di una persona ed è in quel preciso istante che pensi che tutto sia possibile. L’amore ci mette in sintonia con il mondo che ci circonda, ci collega gli uni con gli altri. Quando amiamo ci sentiamo felici e appagati e viviamo il nostro tempo in armonia. L’amore è amore in tutte le sue disparate forme. Nessuna di queste dovrebbe essere discriminata, poiché l’amore tra due anime è sacra. Che siano un uomo e una donna a formare la coppia, o due donne o due uomini, il loro legame, i loro sentimenti non dovrebbero mai subire né il giudizio, né la critica. L’amore è libertà di espressione, l’amore è rispetto. L’amore è dignità!

M’ama o non m’ama: l’amore incondizionato

L’amore per un figlio penso sia l’amore più intenso, più grande che si possa provare per un altro individuo. Non credo possa esistere al mondo qualcosa che sia paragonabile all’amore che è possibile donare verso chi generiamo. È un amore unidirezionale per il quale non si conosce confine. Un figlio si ama con tutto l’amore possibile, e quell’amore non sarà mai ricambiato con la stessa intensità, eppure è appagante in egual misura.

È un tipo di amore che antepone ogni bisogno, e che nonostante tutto perdona. Amiamo i nostri figli in ogni momento, anche quando crediamo stiano sbagliando o stiano facendo la scelta peggiore. Li amiamo incondizionatamente, tutto il resto non conta!

Il mio San Valentino

Sono innamoratissima dei miei due figli. Li adoro, per loro farei qualsiasi cosa, sono la parte che più amo di me stessa e la parte migliore del loro papà. Festeggerò questa giornata con tutti loro, probabilmente non facendo niente di speciale perché noi celebriamo il nostro amore in ogni momento: quando ci concediamo del tempo per parlare e per ascoltarci, per scambiarci le coccole, per raccontarci le nostre avventure, ma anche le nostre disavventure.

L’amore è nei piccoli gesti di ogni giorno. Lo troviamo nel calore di un abbraccio. Lo ascoltiamo nelle parole. È possibile percepirlo in uno sguardo, lo sentiamo in una carezza. Amare è difficile, è complicato e talvolta ci rende la vita faticosa. Amare è destabilizzante, ma è anche molto appagante e totalizzante. Amare è pazzesco, rinunciarci è da codardi!

BUON SAN VALENTINO

ScriviloConLeParole

lascia qui il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: