MAI PIU’ SENZA TE

Ecco un’altra delle letture che ho potuto fare grazie al mio gruppo WhatsApp: “Mai più senza te” di Simona Friio. L’ ho letto subito dopo averlo scaricato! Il romanzo è stata una lettura molto piacevole. La storia è frizzante e la trama singolare, ma anche accattivante, proprio per questo sarebbe un’idea geniale poterla vedere sullo schermo, diventerebbe una bella commedia romantica. È una storia d’amore piena di colpi di scena scontati e non, ma che rendono la storia del tutto autentica!

Mai più senza te: la trama

Seba: Un letto. Cazzo! Non mi sono raccomandato altro se non averne due, e cosa mi ritrovo? Un king size ! cosa dobbiamo farci, Nora e io con un king size? Accetta di dormire sul divano e forse un po’ merda dovrei pure sentirmi, invece no, gongolo perché ho vinto un round, il primo fra i tanti che ci saranno con lei.

Sebastiano Vasari è un famosissimo autore di romanzi d’azione. La sua carriera è all’apice del successo, ha appena concluso un contratto con tanti zeri e le donne se lo mangiano con gli occhi. Sebastiano è sexy, ricco e affascinante, spietato e arrogante e questo attrae le donne! A cominciare dall’influencer Giulia Vernazza che è riuscita a fargli pronunciare il fatidico “Sì”. La donna gli ha chiesto di sposarlo e lui non sapendo bene come affrontare l’argomento e preso dal momento idilliaco ha acconsentito.

Nora: Mi sento delusa. La rabbia sta lasciando il posto alla commiserazione e senza volerlo mi intristisco. Ancora mi chiedo come possa amare questo bastardo con cui condivido una vita e un contro cointestato. Seba non merita una donna come me. Lui si merita Giulia Vernazza, perché anziché mettere un po’ di senno con gli anni si è solo rincretinito. E io sono disposta a lottare per lui? Per l’uomo che è diventato?

Mai più senza te: un problema di nome Nora

Ma c’è un unico problema alle nozze tra il ricercato autore e l’intraprendente influencer e si chiama Nora: sua moglie. La donna è stata lasciata dopo circa un anno di matrimonio senza una spiegazione o un biglietto da parte di Sebastiano. Dopo cinque anni lei ancora non gli ha concesso il divorzio.

Nora vive nella loro casa di provincia, attaccata al loro amore e ai loro progetti e spera che ad un certo punto Sebastiano ritorni da lei. Quando lui si presenta da lei, scopre che la moglie è andata avanti con la sua vita malgrado la sua assenza e che se la cava anche senza di lui. Lavora e ha aiutato la sorella e la nipotina Sharon che vivono con lei, abbandonate dall’uomo che avrebbe dovuto proteggerle e vive la sua vita nonostante tutto!

Nora: Le colazioni con Alejandro stanno diventando un piacevole diversivo alla tetra compagnia di Seba. L’affascinante medico del Resort è premuroso, gentile e davvero avvenente. Ma non è e non sarà mai come mio marito, quell’ombroso tizio che prova a ignorarmi senza alcun successo. Sì, perché crede che non mi sia accorta delle volte in cui fingendo di prendere il sole mi osserva da sotto le lenti scure di Prada, studiando ogni mio movimento tra la spiaggia, la piscina e i chioschi del villaggio.

L’opzione A o l’opzione B?

Sebastiano cerca di farsi firmare i documenti per il divorzio in ogni modo, ma è evidente che la moglie non sia disponibile a farlo in alcun modo! Così rientrato a casa, in quel di Brera, assieme al suo manager e amico Igor,  e anche grazie all’aiuto del suo avvocato, si paventano due opzioni: la A o la B. Prendere o lasciare.

Nora non sa proprio come gestire una situazione che si presenta fin da subito surreale, eppure spera che una delle due opzioni gli possano riportare indietro l’unico uomo che abbia mai amato. Nora non intende in alcun modo rinunciare alla possibilità di riconquistare suo marito e allora sta al gioco e sceglie l’opzione B. Cosa accadrà ai due protagonisti durante il periodo in cui l’opzione B li porterà in una magnifica location delle Mauritius?

Mai più senza te: uno scrittore senza filtri

Sebastiano è il classico uomo “stronzo”, sì sì, ho proprio scritto stronzo! Si presenta come un uomo duro, autoritario, arrogante, spietato: un autentico bastardo, che per arrivare dove vuole sarebbe capace di calpestare ogni cosa (che è proprio ciò che fa), anche l’unica donna che lo ama per quello che è, e lo accetta in ogni suo interessato o disinteressato comportamento. Lui è capace di giocargli degli scherzetti davvero infidi e crudeli, eppure l’amore che lei prova per lui non riesce a farglielo vedere come dovrebbe. Lui è capace di bassezze che Nora non sarebbe mai in grado di pensare. Malgrado tutto lei resta lì, per lui!

Seba: Si è addormentata su di me, la testa contro la mia spalla, la gamba sinistra intrecciata alle mie. C’è qualcosa in questa donna che mi ha sempre fottuto il cervello e, a dispetto della lontananza che ho messo tra noi , è ancora lì, decisa a mettermi i bastoni tra le ruote.

Mai più senza te: una donna appassionata

Nora è una bella donna, sensuale, intelligente e talentuosa, eppure non riesce ad andare davvero avanti senza Sebastiano. Ci prova e ci riprova, ma non riesce a voltare pagina, malgrado lui l’abbia ferita innumerevoli volte! Quanto deve essere ferita una donna prima di spezzarsi? Bella domanda!!! Non lo so, perché come donna posso solo dire che quando si ama qualcuno si tenta in ogni modo di far funzionare le cose, persino fino a perdere noi stesse. È giusto? È sbagliato? Onestamente non lo so! Quello che so è che l’amore ci rende migliori o peggiori, dipende dalle situazioni, di certo non ci fa desistere, anzi ci spinge nella stessa direzione fino a che anche ogni speranza possa spegnersi definitivamente!

Nora: Le mani di Seba afferrano il mio viso e lo trattengono. Mi bacia come se non fosse sazio, spingendosi sempre più contro di me, lì sul cofano della macchina, a due passi dal patio. Perciò ricambio tutto, bacio, strette, voglia di fare l’amore. Questo bacio è intenso e travolgente, spazza via anni di incomprensioni e distacchi, ma dà anche conferme, proprio quelle che ho sempre desiderato sentire: c’è una possibilità che mi ami ancora.

La felicità dietro una porta!

Mai più senza te è un romanzo spiritoso, ironico e a tratti crudele e un po’ spietato. È una storia d’amore dove ai protagonisti piace molto giocare con i sentimenti, e per un verso o per un altro alla fine si feriscono, ma poi si aiutano nel lenire quelle stesse ferite. La storia è un susseguirsi di colpi di coda, di cattivi intenti ai danni dell’altro, talvolta giocosi e per certi versi divertenti, qualche altra volta difficili da digerire. Il romanzo scorre via in un soffio e pagina dopo pagina ti affezioni ai protagonisti e speri che il lieto fine non sia lontano, che li attenda dietro una porta che sembra proprio non si voglia aprire!

ScriviloConLeParole

lascia qui il tuo commento