BLIND LOVE

Dopo aver letto “Burn My Soul” di Judy Lancaster, mi sono accorta di avere un’altra delle sue opere grazie al mio gruppo WhatsApp! “Blind Love” è un romanzo erotico con una trama fitta di raggiri e complotti ai danni dei due protagonisti che, malgrado le avversità, scelgono di restare insieme, combattere e amarsi! Il loro amore inizia anch’esso con un imbroglio per poi diventare assoluto e incondizionato.

La storia non mi è dispiaciuta, peccato per i troppi refusi e una traduzione non sempre efficace, nonostante ciò, il romanzo è abbastanza scorrevole.

Blind love: la trama

Cindy Corso è una ragazza sola, i suoi genitori hanno preferito rifarsi una vita dimenticandosi della loro unica figlia. Erano due persone spregevoli che non hanno mai fatto nulla per la propria figlia. È stata maltrattata e abbandonata a sé stessa! Vivere la sua vita senza loro è stato meglio! Ha dovuto rinunciare ai suoi sogni, allo studio per potersi mantenere e non è stato facile. Fa la cameriera in un ristorante cinese. Lavora molte ore al giorno e a malapena riesce ad arrivare a fine mese.

Cindy può contare solo su stessa, non c’è nessuno che sia pronto a tenderle una mano. Non sogna più da tempo, non crede più alle favole dove il principe azzurro ti porta via da una vita grigia e miserabile.

Il principe azzurro

Un giorno, Cindy, vede Tae Woong, presidente della Shin Financial, questo ragazzo alto, coreano e sexy le ruba subito il cuore. Lui ha tutto: bellezza, soldi, potere, arroganza, ma al di là di queste caratteristiche nasconde anche gentilezza e un buon cuore! Lui cerca di non farsi notare, però Cindy lo vede tutti i giorni mentre porta del cibo a una senza tetto, la stessa a cui lei porta da mangiare. Cindy sa in cuor suo di non avere speranze, lei non ha niente: non ha un’istruzione, una famiglia, soldi, un buon lavoro, bei vestiti… e poi non saprebbe neanche come sedurre un uomo!

Tae Wong non la vede, per lui è solo la cameriera dai capelli arancioni del suo ristorante preferito. Quella che indossa capi informi e neri, lega sempre i capelli con la coda o con trecce e non si trucca. È una ragazza anonima. Lui è abituato a donne appariscenti, eleganti, seduttive. Per lui non esiste!

Cindy: “Poi è arrivato lui nella mia vita ed è come se in quel tunnel così oscuro fosse arrivata all’improvviso una mano avvolta di luce che mi ha tirato fuori.”

E poi tutto cambia…

Una sera di settembre succede l’inevitabile. Tae Woong a fine giornata, mentre va  a prendere la sua automobile viene aggredito da un malvivente. Cindy si trova proprio lì, il suo amore segreto per l’uomo che brama la porta a mettersi in gioco e a salvarlo. Il suo gesto estremo dimostra quanto sia profondo il suo amore per lui. L’ultima cosa che pensa prima di svenire è: “Morire fra le sue braccia darebbe un senso alla mia vita. Morirei in pace e felice”.

La madre di Tea Woong, grata con la ragazza va a trovarla in ospedale per ringraziarla. Al suo capezzale comprende la profondità dei sentimenti della ragazza e comincia a provare per lei affetto. Si rispecchia in lei e capisce quanto sarebbe giusta questa dolce ragazza per il figlio. Lo aiuterebbe a disfarsi della sua vita sregolata e a liberarsi una volta per tutte della donnaccia che lo sta circuendo: Kelly. Così, dietro costrizione della madre comincia a frequentare la scialba cameriera. Riuscirà Cindy ad essere all’altezza della situazione?

Tea Woong: “ Non deve pensare a me, si farà solo del male. Io non sono il principe azzurro che si innamora della povera cenerentola indifesa. Io so solo prendere, non do mai.

Blind love: una donna innamorata

Cindy è semplicemente una donna innamorata, che farebbe di tutto e anche di più per l’amore della sua vita. Non è mai stata amata, eppure sa amare in modo profondo e assoluto. E con la sua semplicità e purezza conquista tutti. Il suo amore va oltre ogni ragionevole dubbio e niente e nessuno la farebbe desistere dall’amare il suo principe azzurro, colui che le sta facendo vivere un sogno divenuto realtà. Cindy sa essere forte e risulta, una vera combattente, grazie a tutti gli schiaffi che ha preso nella vita, però la sua innocenza resta intatta e questo fa di lei un’eroina dei giorni nostri.

Cindy: “Mancava solo la senzatetto nella lista di persone che sanno che lo amo. Certamente ormai anche lui lo sa e chissà quante risate si sarà fatto, anche con quella Kelly, pensando alla povera cameriera innamorata che ha rischiato la vita per lui. Avrà riso del mio amore. Avrà riso di me.

Blind Love: l’uomo che non deve chiedere mai

Tae Woong è il classico uomo che non crede che uno come lui si possa innamorare, poi, però, incontra la donna giusta e lo fa capitolare. Il suo comportamento è deplorevole all’inizio. Finge amore, mente sui suoi sentimenti per non perdere quello che con fatica ha conquistato. È cinico il suo atteggiamento, soprattutto perché decide di servirsi di una persona pura come Cindy, che di certo non merita altre persone, nella sua difficile vita, che la trattino meno del suo valore. C’è un detto che recita: “Chi va per fregare, rimane fregato!”. È ciò che accade al protagonista. Sposa la dolce Cindy per convenienza e dopo si innamora perdutamente di lei e capisce che non può più vivere senza la sua presenza accanto!

Tea Woong: “Cindy è il porto sicuro dove voglio attraccare…”

Blind Love: l’amore è cieco 

In Blind Love si narra le gesta di una moderna Cenerentola con tanto di strega cattiva al seguito, ovviamente in chiave erotica e rivisitata ai tempi nostri. La storia non è male. La trama regge in tutti i suoi punti! I protagonisti fanno tanto sesso e la narrazione delle scene è piuttosto vivida, ma non cade nel volgare, almeno non dal mio punto di vista. Cindy e Tea Woong riusciranno a coronare il loro sogno d’amore? Arriverà anche per loro l’agognato e lieto fine? Quanti e quali ostacoli dovranno superare? Clicca qui per scoprirlo!

ScriviloConLeParole

lascia qui il tuo commento