BURN MY SOUL

Uno dei miei ultimi acquisti gratis attraverso il mio gruppo WhatsApp “lo Spaccio del libro” è “Burn My Soul” di Judy Lancaster (clicca qui per l’acquisto), autrice di cui non ho letto nulla fino ad oggi. Leggo la trama, mi intriga, inoltre dopo aver letto la Thriller Trilogy: L’incubo del Babau, Il segreto di Giulia e Duplice vendetta, mi serviva qualcosa di leggero e con un lieto fine.

Burn my soul: la trama

Claire Webster ha tutto quello che ogni ragazza sogna: bellezza, soldi e una famiglia che la ama. È figlia di Kevin, proprietario della Webster Jewelry, e di Marcia Lane famosa attrice. Claire lavora per l’azienda di famiglia, disegna gioielli e dipinge. Tutti pensano che sia molto fortunata, la invidiano, ma non sanno che non è felice. Da sempre nel suo cuore c’è Shawn Reed, figlio del migliore amico di suo padre. Shawn ha un passato burrascoso alle spalle e ha dieci anni in più di lei.

Claire è cresciuta avendo occhi solo per lui, lo ha visto sempre con ragazze diverse e ne ha sofferto, ha sempre temuto che lui la vedesse come una sorella minore. Dopo il diploma Claire prende coraggio, è disposta a giocare tutte le sue carte per conquistare Shawn…

Claire: “Sono accecata dalla frustrazione, presa dall’impeto lo sbatto contro la parete e lo bacio, le sue labbra sono morbide come ho sempre immaginato. Schiaccio il mio corpo contro il suo, Shawn risponde al mio bacio e mi sfiora i capelli, la mia lingua si fa strada nella sua bocca e s’intreccia alla sua.”

Burn my soul: donnaiolo per scelta

Shawn Reed ha ventotto anni, è bello, sexy, con un fisico scolpito da anni di karate e boxe, le donne cadono tutte ai suoi piedi, lui è il classico donnaiolo. Lavora nell’azienda di suo padre, con lui i rapporti non sono idilliaci dopo avergli dato tanti problemi dieci anni prima. Conosce Claire da quando è nata, l’ha sempre vista come una sorella minore, però un giorno d’agosto le cose sono cambiate. Quella ragazzina a cui non prestava attenzione è sbocciata ed è diventata una donna splendida, che gli toglie il sonno la notte.

Trascorre un anno a pensare solo a lei, cerca di scacciare via il pensiero di lei nell’unico modo che conosce: andando a letto con più donne possibili. In ognuna di loro cerca lei, ma nessuna è come Claire.

Claire: “Quando hai un amore così grande nel cuore la lontananza non lo cancella, è come un vento che alimenta ancor di più quel fuoco che ti brucia il cuore e l’anima.

Un amore travolgente che…

Claire il giorno del suo diploma lo bacia all’improvviso, cominciano a stuzzicarsi a vicenda. Incontri fugaci e piccanti che culminano con l’inizio della loro storia nella casa di Shawn negli Hamptons. Trascorrono dei giorni indimenticabili nella casa in riva al mare. Sono innamorati e felici. Vorrebbero poter vivere la loro relazione alla luce del giorno, solo che su questo amore travolgente incombe l’opposizione dei loro padri.

La loro è una passione che brucia intensamente corpo e anima. Il loro amore è unico così come il loro legame: indissolubile! Più volte questo amore prorompente li porta sul punto di essere scoperti. Eppure è eccitante questo gioco del gatto e del topo!

Shawn: “Claire era così bella, con tanti capelli neri e due occhi azzurri stupendi, era anche leggera, pesava tre chili e profumava di buono. Non so come ma uscì spontaneo dire: <<Quando crescerà sarà bellissima e diventerà la mia ragazza>>.

Burn my soul: sostegno e approvazione

Claire e Shawn hanno diversi sostenitori: le loro madri li scoprono e decidono di aiutarli. Anche la sorella di Claire la sostiene, così come sua zia Samantha. Vedono Claire e Shawn talmente felici che comprendendo la grandezza del loro sentimento: lo approvano! Lo scoglio più grande da superare rimane sempre Jhon, il padre di Shawn, che non riesce a vedere il figlio come un bravo ragazzo, meritevole di una donna come Claire; e Kevin il padre di Claire, che vuole per la sua adorata figlia, qualcuno alla sua altezza e di certo non è Shawn!

Claire e Shawn sembrano proprio due moderni Romeo e Giulietta: riusciranno a coronare il loro sogno d’amore o dovranno rinunciare alla loro felicità?

Claire: “Da domani saremo due amanti clandestini ma meglio questo che niente, faccio un sorriso e varco il cancello di casa.

Burn my soul: padre padrone

Sembra abbastanza pazzesco ai tempi d’oggi che possa accadere una cosa del genere, eppure non è così. Ci sono ancora padri che scelgono il miglior partito per una figlia. Ci sono ancora pregiudizi verso chi in giovane età commette qualche errore. Tutti possiamo sbagliare, ma questo non significa che non si possa correggere i propri errori o che per una semplice caduta non ci si possa rialzare. Il padre di Claire riuscirà mai a vedere Shawn per quello che è e non per quello che ha fatto in passato?

Burn My Soul: invidia per la ricchezza

La storia narra la vita di due famiglie ricche. La ricchezza ha sempre portato con sé l’invidia della gente, sembra quasi che le due cose camminino per mano. È giusto che chi è ricco e fortunato ostenti di continuo i suoi benefici e che chi non lo è denigri chi benefica della sua ricchezza? Posso comprendere che i meno fortunati siano ostili verso chi ha molto e spesso nemmeno lo apprezza, tuttavia comportarsi male nei loro confronti non fa di loro persone migliori. Questo è uno degli aspetti che emerge dal romanzo. Claire viene spesso demonizzata per la sua ricchezza, senza nemmeno essere considerata una persona prima di tutto!

Shawn: “Questa ragazzina dal broncio facile e dalle curve letali è padrona del mio destino, dipendo da lei, vivo per lei e ne sono felice perché solo tra le sue braccia mi sento un uomo completo e felice.”

 Una storia a luci rosse

La storia raccontata da Judy Lancaster è piccante, audace, sexy, erotica, senza cadere nel volgare. Le scene di sesso sono ben descritte, con un ritmo incalzante e provocante, le luci rosse si accendono spesso! La storia di Shawn e Claire mi è piaciuta, anche perché raccontata dai due diversi punti di vista. Mi chiedo solo: riusciranno a coronare il loro sogno d’amore? Credo che lo scopriremo solo leggendo il sequel!

ScriviloConLeParole

lascia qui il tuo commento