UNA PROVA O UN DONO?

“Nessuno è entrato invano nella tua vita, o è una prova o è un dono”. Questa citazione di Ferzan Ozpetek è una delle mie preferite. Pone tutti noi davanti a un bel dilemma: capire chi è un dono e chi è una prova, prima che arrivi una bella delusione! Anche perché ci sono doni che si trasformano in prove, ci sono prove che diventano doni, ci sono doni che restano tali e prove da superare, senza se e senza ma!

Capire chi sia un dono o chi una prova non è cosa facile, poiché all’apparenza sembrano tutti dei bellissimi ed eccitanti doni, però tutto può cambiare. È il tempo a far uscire le persone allo scoperto, ed è sempre il tempo che poi cura le ferite che non abbiamo causato noi, ma quei fantastici doni che si sono rivelati prove in un secondo momento.

Una prova o un dono: il giusto equilibrio

Che poi… Un dono, una prova, cosa importa? Da una situazione, che sia positiva o negativa,  possiamo sempre trarne una lezione. Il mio pensiero può essere visto come una visione utopica della vita, in generale sono una pessimista, nel senso che mi aspetto sempre il peggio, così se arriva sono preparata, se lo scampo sono fortunata!

Tuttavia sono fermamente convinta che dietro ad ogni situazione si possa imparare qualcosa di buono. Nel bene e nel male è possibile trovare un giusto equilibrio e far sì che la lezione impartita sia utile in futuro.

Una lezione da imparare

Sono solita dire ai miei figli che la vita ci insegna come affrontare le situazioni che ci vengono proposte. E spesso gli indico l’esempio di una gara: sia che si vinca o che si perda, c’è sempre una lezione da imparare. Talvolta possiamo sfoggiare una bella medaglia al collo, altre un punto da cui ripartire per fare meglio! Si vince in ogni caso: poiché si riporta a casa sempre una lezione!   

Una prova o un dono: due pesi una misura?

Da questa ottica ne traggo che le persone che entrano nella mia vita se sono un dono, che ben venga, se non lo sono: pazienza, me ne farò una ragione, piano piano! Avranno comunque il merito di avermi insegnato qualcosa che ancora non avevo avuto modo di sperimentare e forse nella vita mi potrà tornare utile. Con questo non voglio dire che sia il dono che la prova abbiano lo stesso peso, perché non è così!

Il dono resta comunque qualcosa che arriva con facilità, è un regalo inaspettato e ci rende felici. La prova, ardua o meno, resta tale e porta con sé sofferenza, conoscenza di sé, domande, e perché no, anche tristezza e malinconia, ci toglie la serenità che con tanta fatica si è conquistata. La prova di per sé non la vedremo mai come qualcosa di positivo, resterà ancorata al suo aspetto negativo! Ciò che dovremmo imporci di fare, è riuscire a trovare la magia anche nella prova, poiché in essa risiede la saggezza.

Una prova o un dono: visione fantastica

Lo so che il mio punto di vista può essere visto come una mera fantasia inzaccherata di buonismo e positività. Se così non fosse, mi sarei dovuta seppellire viva dalla frustrazione per tutte le persone che sono entrate nella mia vita e ne sono uscite, talvolta senza spiegazione alcuna e hanno lasciato cumuli di merda da spalare e ferita da rimarginare. Ogni volta che credevo che il dono potesse rendermi davvero felice, si è tolto la maschera e la prova che ho dovuto affrontare è stata tutta in salita.

La domanda delle domande

Eppure, son ancora qui a pormi la domanda delle domande: e ora che succederà? Devo ammettere che in tanti mi hanno delusa e disillusa. Se dovessi fare un bilancio sono più le prove che ho dovuto superare, rispetto ai doni che ho ricevuto. Per di più, quei pochi doni li ho vissuti come un colpo di fortuna esagerata e forse non me li sono nemmeno goduti a fondo.

Le prove, invece, mi hanno sfiancata il più delle volte e mi hanno lasciata con tante ferite di cui prendermi cura. La mia psiche ne ha risentito, così come il mio umore, mi sono isolata, hanno addirittura rischiato di indurirmi più del dovuto, hanno in parte cambiato la mia natura solare  e gioiosa. Credo che sia parte del gioco, no!?!

Una prova o un dono: un dono prezioso

Per tanti sono stata anch’io una prova e il mio passaggio gli ha lasciato l’amaro in bocca: magra consolazione, che di certo non mi fa sentire in pace con me stessa. Di contro posso dire che se me ne sono andata, avevo le mie ragioni, discutibili o meno! Il problema è che su questa terra siamo sottoposti a molto stress e la varietà caratteriale delle persone non sempre collima con quella personale, quindi il passo per andarsene è molto breve, anche perché restare sarebbe peggio.

Ma sono stata anche un dono per qualcuno, magari prezioso e da custodire con amore! Magari il mio passaggio ha portato gioia e serenità nella vita di una persona che ancora mi ricorda con affetto indiscusso.

Una prova o un dono: meteore

Ci sono doni che come meteore sono arrivate e se ne sono andate, non perché ci fosse stato un problema di incompatibilità o altro, semplicemente il nostro tempo insieme si era esaurito. Io li ricordo con affetto e con un pizzico di malinconia. Sono persone che hanno lasciato un segno positivo nell’anima. Si ha un solo rimpianto: che sia finita troppo presto!

In molti casi, i miei doni erano mascherati molto bene, poiché quando si sono rivelati sono diventati le prove più ardue da sostenere. Prove che lasciano ferite profonde che non guariranno mai e che si apriranno di nuovo se non starai attento. Quel dolore che ti hanno procurato diventerà più dolce solo quando la vita ti regalerà un altro dono, o nel peggiore dei casi un’altra prova dove concentrare le tue energie!

Una prova o un dono: un brivido di follia

E poi ci sono quei doni che ti ostini a credere tali. Lo sai in partenza che la prova a cui ti sottoporranno sarà massacrante, solo che ti ci butti lo stesso a testa alta, senza nemmeno capire perché, in fondo i segnali del fallimento erano evidenti, ma non li hai voluti vedere in ogni caso. Sei andato avanti come un treno in corsa  per poi raccogliere tutti i pezzi dopo lo scontro.

Ci sono anche le prove facili, queste sono quelle che preferisco. Quelle prove che superarle è un brivido di follia, come quei doni che entrano nella tua vita perché è così che doveva andare e capisci che loro ti stavano aspettando per regalarti quello di cui hai bisogno! Alla fine dei conti, siamo su questa terra per vivere, e significa anche superare prove e godere dei doni che ci arrivano!

ScriviloConLeParole

lascia qui il tuo commento